Le nostre storie

Le nostre storie

Il patron della Itel riceve il Premio Professionalità 2017

​Leonardo Diaferia ottiene il riconoscimento del Rotary di Trani ​per “l’impegno a comportarsi in maniera etica e a contribuire allo sviluppo economico, migliorando la qualità della vita della comunità”​​​​

Nuovo riconoscimento sociale per Leonardo Diaferia, fondatore della Itel di Ruvo di Puglia, dopo il “Caduceo d’oro” ottenuto dall’Ordine dei Farmacisti di Bari.

Il Club Rotary di Trani gli ha infatti assegnato il Premio Professionalità 2017. Giunto alla XVIII edizione, viene dato ogni anno a uno o più persone che si siano particolarmente distinte nella propria attività lavorativa, improntata ai princìpi della più alta rettitudine, quale mezzo per servire la collettività.

La motivazione sottolinea “il continuo impegno suo e dell’azienda a comportarsi in maniera etica e a contribuire allo sviluppo economico, migliorando la qualità della vita della comunità locale e dell’intera società”.

«Quest’attestazione di stima mi onora perché arriva da un’associazione che già nel proprio simbolo incarna la mia idea di stare al mondo – ha commentato il presidente Diaferia nell’accettare il premio -. La società è davvero un ingranaggio che funziona al meglio se ciascuno investe tutta la propria energia e intelligenza per offrire agli altri il meglio di sé. In Itel lavoriamo ogni giorno per migliorare la salute e la qualità della vita delle persone, e come imprenditore niente mi fa più felice che creare occasioni di lavoro altamente qualificato alla “meglio gioventù” della nostra regione».

Leonardo Diaferia ha fondato la Itel Telecomunicazioni srl, oggi nota semplicemente come Itel, a soli 26 anni. L’azienda, con sede nella zona industriale della nostra città, progetta e realizza tecnologie integrate per la diagnostica, la medicina nucleare e la radioterapia avanzata. Nella divisione Itelpharma si producono radiofarmaci per la diagnostica Pet e si forniscono prodotti e servizi per la medicina nucleare, la radioprotezione e la microbiologia. Infine, nel laboratorio di Compatibilità elettromagnetica, si eseguono test per la marcatura Ce di prodotti elettrici o elettronici. Punta di diamante è l’attività di ricerca. Il team R&S sta lavorando ad Erha (Enhanced Radioteraphy with Hadrons), un sistema brevettato per la protonterapia, frontiera terapeutica contro i tumori finora ritenuti incurabili. Si tratta di uno speciale acceleratore lineare di protoni, integrato con robot antropomorfi per il posizionamento dei pazienti e software per il dosaggio del trattamento terapeutico.

La cerimonia di premiazione avverrà domani sera alle 20.30 nel ristorante Il Melograno di Trani.