ERHA - il sistema di Protonterapia innovativo e sostenibile 

ERHA (Enhanced Radioterapy with HAdrons) è l’innovativo sistema di Protonterapia per il trattamento dei tumori messo a punto da Itel. Per la sua realizzazione l’azienda ha collaborato con enti di ricerca nazionali quali l’INFN, l’ENEA, Politecnico di Bari, Università “A. Moro” di Bari, l’IRE-IFO di Roma.

Il sistema è composto da tre parti:

  • Acceleratore lineare di Protoni (LINAC) per uso clinico
  • Piattaforma robotizzata di posizionamento paziente
  • Software di controllo integrato e pianificazione trattamento (TPS)

 

 

 

Il sistema ERHA è l'unico al mondo ad avere un acceleratore lineare specificamente progettato per uso clinico, in grado di sostituire i ciclotroni o sincrotroni, estremamente costosi.

L’acceleratore lineare è il frutto di un trasferimento tecnologico dall’INFN (Istituto Nazionale di Fisica Nucleare) alla Itel. Si tratta di una macchina accelerante che può trovare facile collocazione in un bunker lungo circa 24 metri e largo appena 4.

I protoni si producono a partire da atomi di idrogeno allo stato gassoso, formati da un protone avente carica positiva e un elettrone che ha carica negativa. Il gas viene introdotto in una camera, dove è presente un filamento che per effetto termoionico ionizza il gas. Il passaggio successivo fa sì che i protoni vengano separati e possano quindi iniziare il viaggio di accelerazione che li porta fino a un’energia di 230 MeV.

Nella sala trattamento una piattaforma robotizzata posiziona il paziente rispetto al fascio fisso di protoni, permettendo a quest’ultimo di entrare nel corpo dall’angolazione migliore per colpire il tumore. In questo modo la suite formata da due robot che operano in sincrono permette di superare sia i limiti di ingombro sia i costi elevati delle altre tecnologie dotate di fascio rotante. Il sistema realizzato da ITEL prevede che la radioterapia con protoni venga gestita da un software, capace di elaborare i piani di trattamento con una tecnica innovativa, detta full Monte Carlo. 

Un unico software di controllo centralizzato, di facile utilizzo per gli operatori, gestisce tutte le componenti di Erha.

Qual è la differenza tra il Linac di ERHA e gli altri acceleratori? 

Per trattare tumori con protoni è necessario un acceleratore, un dispositivo che aumenta la velocità e quindi l'energia dei protoni. I sistemi esistenti utilizzano due differenti tipi di acceleratori, che rappresentano una tecnologia ormai matura: sono ciclotroni o sincrotroni.

I ciclotroni sono la tecnologia più antica che è ancora ampiamente utilizzata in tutto il mondo.

I sincrotroni sono un tipo di tecnologia più avanzato, ma hanno un significativo ingombro e sono costosi.

Il sistema ERHA invece utilizza un Linac, vale a dire una macchina accelerante lineare che può trovare facile collocazione in un bunker lungo circa 24 metri e largo appena 4. Inoltre il Linac dispone di una tecnologia di accelerazione più avanzata rispetto a un ciclotrone e combina molti dei vantaggi tecnici di un sincrotrone con una maggiore economicità di gestione.

 

Vantaggi del nostro sistema

Prezzo più contenuto rispetto ai sistemi esistenti.

Rispetto dell'ambiente: la nostra macchina ha radiazioni istantanee e indotte quasi trascurabili, evitando l'obbligo di grandi quantità di schermatura del calcestruzzo e, soprattutto, evitando problemi di disattivazione e smaltimento di rifiuti radioattivi a fine vita (20-30 anni)

Ingombro ridotto: la nostra macchina si estende per lo più in lunghezza e necessita di una superficie inferiore a 100 m2, quindi molto poco impattante rispetto alle strutture PT esistenti. E’ facile da allocare nella maggior parte dei siti ospedalieri, poiché grazie alle dimensioni ridotte  può adattarsi a un corridoio schermato, a un magazzino, a un parcheggio. Non richiede lavori di costruzione complessi, ma solo una modesta superficie pianeggiante.

Facilità di gestione: il numero ridotto di apparati e la presenza di un unico software di controllo garantiscono un approccio e una gestione semplice agli operatori. 

 

Condividi o segnala questo articolo

In Evidenza

  • 05 mar 2018

    Offerta di lavoro

    Ingegnere elettronico

    Sei un ingegnere elettronico con competenze idonee a sviluppare circuiti stampati per il biomedicale e sei una persona dotata di una spiccata propensione a lavorare in squadra? Se sì, leggi il profilo completo su questa pagina. Forse stiamo cercando proprio te!  
     

  • 02 mar 2018

    Offerta di lavoro

    Tecnico installatore

     

    Leggi il profilo di Tecnico installatore, potresti essere tu la persona che cerchiamo!  

     

Fiere e Congressi

Forum Mediterraneo della Sanità 2018

ITEL sarà presente al Forum Mediterraneo della Sanità 2018, che si terrà a Bari dal 13 al 14 settembre 2018, con un corner espositivo e con un doppio appuntamento il venerdì 14 settembre, in Sala Ponente: ore 14.30 “L’approccio alla Protonterapia”;  a seguire “Preparazione dei farmaci antiblastici – Soluzioni Tecnologiche”.


EANM 2018 

ITEL parteciperà come espositore al 31° Congresso Annuale dell'Associazione Europea di Medicina Nucleare (EANM'18) che si terrà a Dusseldorf (Germania) dal 13 al 17 Ottobre 2018. Vieni a trovarci allo stand n°102A!


SIRM 2018

ITEL parteciperà come espositore al 48° Congresso Nazionale della Società Italiana di Radiologia Medica ed Interventistica "SIRM 2018" che si terrà a Genova dall'8 all'11 Novembre 2018. Vieni a trovarci allo stand 235!